Aprile: 2020
L M M G V S D
« Set    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  
Via Confine, 2310 - 41058 Vignola (MO)
+39 059 776 865

Risultati

Il progetto Team SAVE permetterà di raggiungere i seguenti risultati

Industrializzazione di materiali nanomodificati

klsjdajsdhaksjdhasj

La produzione di CFRP sarà trasferita su processi industriali per garantire ai materiali proprietà meccaniche superiori e capacità di structural health monitoring.

  • Tenacità a frattura > 500 J/m^2
  • Smorzamento tand > 100 MPa su frequenze di 30 Hz

Produzione di stampi innovativi per materiali compositi

klsjdajsdhaksjdhasj

La produzione di stampi climatizzati permetterà di integrare efficacemente e rapidamente i nanomateriali nei compositi e negli adesivi. Infine, la finitura degli stampi con tecnologie additive e sottrattive permetterà di realizzare geometrie complesse e superfici di qualità superiore.

Industrailizzazione di materiali ibridi composito/metallo

klsjdajsdhaksjdhasj

La realizzazione di ibridi composito/metallo vedrà il confronto tra due approcci che troveranno poi applicazione nelle diverse necessità di produzione dei prototipi di progetto. I due approcci prevedono:

  1. l’uso di adesivi nanomodificati con integrazione di sistemi di monitoraggio dell’integrità dell’adesivo;
  2. la produzione di componenti in AM, con geometrie superficiali idonee a garantire l’accoppiamento con i laminati.

Riuso di fibra di carbonio da riciclo

klsjdajsdhaksjdhasj

Attraverso il processo di pirogassificazione verranno recuperati scarti e CFRP a fine vita e tramite la tecnologia Sheet Moulding Compound (SCM) tali fibre di carbonio di riciclo verranno riutilizzate per la produzione di parti strutturali e non. Ciò permetterà di validare le capacità di riutilizzo su scala industriale di fibra corta da riciclo e quindi di recepire le direttive europee per una maggiore sostenibilità dei componenti veicolistici.

Produzione dei prototipi

klsjdajsdhaksjdhasj

La produzione di prototipi – 4 motoruota, 2 sospensioni e 4 sedili – sarà il banco di prova per testare la capacità di integrazione dei nuovi materiali e delle nuove tecnologie.

Il montaggio e l’uso efficace dei prototipi su Emilia 4 ne dimostrerà il valore per la mobilità elettrica sia in contesti esterni come le competizioni internazionali, ma soprattutto per veicoli tradizionali elettrici, promuovendone così l’ingresso e l’industrializzazione nella filiera della motoristica e dei compositi in generale.